Manifesti

Le violenze ignorate… morti bianche

Siamo sottoposti ad una girandola inutili spot, per nulla non a favore delle donne, che servono a

– trasmettere lo stereotipo uomo=violento, animale e pericoloso

– sminuire problemi più importanti

– ed prendere la figura del padre, uomo ed eterosessuale, e farla percepire come inutile per la società in quanto pericolosa.

Invece la violenza non ha genere.

A noi sembra una scusa per non affrontare le vere cause della violenza tra le quali l’individualismo egoistico, l’immoralità e l’assenza di etica derivanti dalle logiche di “mercato”.

Dobbiamo alzarci in piedi contro tutte le forme di violenza ad iniziare da quelle che fanno più vittime.

 

Invitiamo tutti gli amici a suggerire le forme di violenza che colpiscono la povera gente e che vengono  ignorate dalle belle facce che pontificano dai media.

Vi invitiamo anche ad

– andare all’indirizzo http://www.militanzadigitale.org/tag/le-violenze-ignorate/

– scegliere i manifesti che parlano delle violenze che più vi indignano,

– condividerli sui social networks (Whatsapp, Facebook, Twitter etc).

In questo modo contribuiremo a far sentire anche la voce delle altre vittime.

Questi manifesti sono stati concepiti e realizzati da Massimiliano Esposito.