I ripetitori del Popolo della Famiglia (Regole e servizi)

Cosa sono i ripetitori

Su Idea di Fabio Torriero, che è il guru della comunicazione del PdF, allo scopo di effettuare una comunicazione unificata e potente, è stato creato il gruppo dei RIPETITORI PdF.

I membri di questo gruppo sono militanti molto umili ed utili al PdF che erogano un servizio di diffusione di informazioni utili alla campagna politica del PdF.

Chi entrerà nel gruppo dei ripetitori riceverà sul suo cellulare tutti i manifesti e le comunicazioni e li pubblicherà  su tutti i suoi profili social, sulle pagine Facebook, sui gruppi WhatApp di cui fa parte.

Chi può, cercherà anche di stamparli ed affiggerli nelle bacheche a cui ha accesso.

 

Gli altri partiti hanno i soldi: il PdF ha un Popolo di Ripetitori!

Cosa viene ripetuto

I ripetitori diffondono SOLO i comunicati che arrivano da Mario Adinolfi, Nicola Di Matteo, Gianfranco Amato e Fabio Torriero.

Chiunque vuole far girare un messaggio lo deve far segnalare a Militanza Digitale da uno di questi quattro fratelli.

Agiremo tutti assieme, allo stesso modo, con umiltà e fiducia, facendo quello che i vertici ci chiederanno di fare.

I diversi gruppi

Per diffondere i messaggi tra i ripetitori si utilizzano 5 Canali.

1 Gruppo di Broadcast Telegram (accessibile cliccando su https://t.me/joinchat/AAAAAElbJeVYDY5bPHXiQw)

1 Gruppo di Broadcast Whatsapp (accessibile richiedendolo al coordinatore Guido Mastrobuono)

2 Gruppi “Disciplinati” Whatsapp (accessibili cliccando su https://chat.whatsapp.com/Dh3ky8mhzeF9qw8324uEXa )

1 Gruppo “Libero” Whatsapp (accessibili cliccando https://chat.whatsapp.com/5W9Cj72coV1EE5hOCRNYT3 )

La maggior parte degli articoli da ripetere sono disponibili a questo link http://www.militanzadigitale.org/category/ripetitori/.

I limiti dei gruppi whatsapp

I gruppi Whatsapp sono importanti per far avvicinare la gente ma, dopo quel primo passo, mostrano tutti i loro limiti.

Il limite più grave è l’assenza del controllo in entrata.

Il secondo limite è l’impossibilità di convincere i partecipanti a rimanere in silenzio.

Gli interventi incontrollati sono pericolosi per due motivi:

1) Il pericolo delle pubblicazioni effettuate da troll degli altri partiti, siti porno, provocatori e spammer è evidente a tutti.

2) Il pericolo di amplificare messaggi non ufficiali è meno evidente ma maggiore. Può infatti farci perdere le elezioni.

In caso un persona, anche in buona fede, posta un comunicato che contiene informazioni sbagliate e politicamente dannose, i ripetitori che sono circa 600 potrebbero amplificare quel comunicato e farlo arrivare a decine di migliaia di persone.

Lo strumento migliore

Lo strumento migliore è la lista di Broadcast di Whatsapp che ha, come unico limite, il fatto che per farsi inserire, è necessario che il vostro numero di telefono sia nell’agenda del coordinatore Guido Mastrobuono e che voi abbiate in agenda il numero di Guido Mastrobuono.

Quindi molti fratelli si sono spostati lista broadcast.

QUINDI, ANCHE SE VEDETE GENTE RIMOSSA, NESSUNO VIENE MANDATO VIA DAI RIPETITORI!!! semplicemente vengono spostati sul servizio più efficiente.

Chiunque vuole passare alla lista broadcast, mi mandi a Guido Mastrobuono un MESSAGGIO PRIVATO con nome e cognome e città in cui militano a favore del PdF. Egli vi metterà in agenda e passerà sulla lista broadcast.

Chi sta sulla lista broadcast non riceve spam, non riceve mille messaggi e non si perde nessuno dei messaggi importanti.
Chi rimane nel gruppo whatsapp dovrà necessariamente tollerare i limiti tecnici che sono propri dell’applicazione whatsapp e che noi non possiamo mitigare.

Le regole dei gruppi “disciplinati” dei Ripetitori

Le regole riproposte periodicamente sono le seguenti:

1)       NON usare queste chat per discutere

2)       NON rispondere ai messaggi

3)       MAI fare polemiche pubbliche

4)       ASSOLUTAMENTE MAI postare messaggi che possano essere confusi con una richiesta di pubblicazione

5)       Per suggerimenti e chiarimenti usare messaggi privati indirizzati a me (alcuni riceveranno risposte cumulative altri saranno risposti in privato)

6)       Cercate di fare quanto vi viene chiesto

Chi non rispetta le regole del gruppo disciplinato viene espulso. Può però entrare tranquillamente in tutti gli altri gruppi.